Siete in
Home > Storico > La morte ad Ancona del bimbo con una otite curata con omeopatici

La morte ad Ancona del bimbo con una otite curata con omeopatici

La morte ad Ancona del bimbo con una otite curata con omeopatici ha riacceso il dibattito sull’omeopatia. Pier Luigi Bartoletti, vicesegretario nazionale vicario Fimmg intervistato dal quotidiano Il Messaggero ha sottolineato: «Da medico, mi baso sulle evidenze scientifiche. Se ci sono prodotti omeopatici per i quali sia stata dimostrata una maggiore efficacia rispetto a quelli convenzionali, siano pubblicati. Altrimenti, continuiamo con quelli normali. Le cure non convenzionali tendono a non produrre evidenze scientifiche. In generale possiamo dire che qualsiasi cosa possa contribuire a far stare meglio un paziente, può andare bene. Non è detto, però, che il non produrre risultati non sia un danno. Bisogna mettere le persone nelle condizioni di scegliere».

Print Friendly, PDF & Email
Top

Il presente sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Sul sito trovi il documento che fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli. maggiori informazioni privacy e Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi