Siete in
Home > Comunicati > CAPD1.2.3: La terza riunione della commissione, la risposta dei medici

CAPD1.2.3: La terza riunione della commissione, la risposta dei medici

Il 13 giugno 2019 si è tenuta la terza riunione della CAPD per il distretto 1-2-3. E’ bene fare una premessa riassumendo cosa è successo nel precedente incontro.

Precedentemente la Farmaceutica aziendale aveva svolto un’indagine valutativa per l’anno 2018 su:

  • medici alto spendenti, con una spesa pro paziente superiore al 100% rispetto a quella stimata
  • iperprescrizione di farmaci per BPCO ed asma.

In accordo unanime la commissione ha fissato un cut off prescrittivo in FASCIA A per l’associazione beclometasone- formoterolo (farmaco che più volte si ripete nelle prescrizioni)

  • BPCO massimo 20 confezioni ANNUE ad assistito
  • asma  massimo 34 confezioni ANNUE ad assistito

Superato questo tetto, sarebbe stata inviata una lettera al medico prescrittore per avere delucidazioni.

Sin da subito la FIMMG, in accordo con i componenti della assemblea ha tenuto a precisare che l’atteggiamento doveva essere collaborativo e non sanzionatorio o incriminante, quando si dimostrava la buona fede del medico.

Durante la seduta del 13 giugno, sono state valutate le segnalazioni che i medici hanno inviato all’indirizzo di posta elettronica dedicata.

assistenza.farmaceuticaterritoriale@ausl.latina.it

Questo è il ruolo della commissione a cui la FIMMG aspirava. Finalmente abbiamo un organo aziendale che si occupa di valutare ufficialmente i casi in cui il medico di medicina generale si trova in difficoltà di fronte a richieste specialistiche che considera improprie o non di sua competenza.

  • Il medico segnalatore ha ricevuto una risposta da parte della commissione sulle posizioni prese.
  • Nei casi di dimissione senza rilascio diretto da parte della struttura dei farmaci o dell’eventuale ricetta, verrà fatta un’interrogazione al reparto, al medico prescrittore e alla farmacia ospedaliera, in quanto avrebbe dovuto esserci continuità terapeutica.
  • Nei casi segnalati di prescrizione di EBPM, è stato valutato se il paziente avesse diritto alla legge 648 ed e verrà chiesto allo specialista della struttura pubblica  di riferimento di motivare la non attivazione del percorso.
  • Per le segnalazioni ulteriori di prescrizioni improprie di EBPM, a breve uscirà un protocollo della azienda al fine di chiarire completamente i dubbi sulla scelta terapeutica, e sulla prescrivibilità e rimborsabilità del farmaco.
  • Si è confermato che farmaci off label non devono mai essere prescritti in fascia A.

Si passa ad esaminare i casi dei medici emersi dall’indagine della Farmaceutica.

L’atteggiamento dell’azienda nei confronti dei medici che non hanno risposto, è quello di una ammissione di colpa o di disinteresse, pertanto quest’ultima si riserva di procedere per vie di legge secondo ACN se persiste la non collaborazione.

Nelle situazioni in cui i colleghi hanno risposto, in molti casi si è rivelato uno strumento utile per il lavoro dello stesso medico. 

Spesso l’iperprescrizione era dovuta a disattenzioni banali, errori procedurali, un gestionale poco aggiornato, la prescrizione sempre allo stesso assistito anche se il farmaco era preso da più di una persona nello stesso nucleo familiare o casi particolari in cui la scelta terapeutica era dettata dalle gravi condizioni di salute del paziente. In tutti questi casi, la FIMMG ha sottolineato come non ci fosse un secondo fine nascosto, e i casi sono stati archiviati. L’indagine ha assunto la valenza di un AUDIT clinico.

La FIMMG ha un atteggiamento di tutela verso tutti i colleghi che operano con etica, ma non può appoggiare comportamenti dubbi, al fine di curare gli interessi di tutti quei medici che svolgono la professione al meglio, e che per tali motivi non devono essere penalizzati.

Martedì 18 giugno il nostro Segretario Regionale il Dr Giovanni Cirilli ha avuto un colloquio con vertici regionali con il Dr Botti Direttore Generale del Farmaco Regione  Lazio, Dr Lombardozzi Direttore Area Farmaco Regione Lazio, e con la Dott.ssa Mecozzi Responsabile Farmaco Asl LT. Durante tale incontro sono state illustrate le linee guida per le commissioni interdistrettuali per appropriatezza prescrittiva nella provincia di Latina. C’è stato un forte interesse per la proposta che diventerà modello regionale.

Qui è riportato un link utile per ricordare alcune regole sulle prescrizioni.

https://www.fimmglatina.org/2019/06/21/promemoria-per-lappropriatezza-prescrittiva/

Print Friendly, PDF & Email
Top

Il presente sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Sul sito trovi il documento che fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli. maggiori informazioni privacy e Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi