Siete in
Home > Comunicati > Lettera intersindacale dei MMG e PLS, Regione Lazio sui Vaccini

Lettera intersindacale dei MMG e PLS, Regione Lazio sui Vaccini

On. ALESSIO D’AMATO
Assessore Sanità e lntegrazione Socio-Sanitaria ass.sanita @regione.lazio.it
Dott. Renato Botti
DIREZIONE REGIONALE SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA direttore.direzionesalute@ regione.lazio.it
Dott.ssa Alessandra Barca
DIREZIONE REGIONALE SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA Area Promozione della Salute e prevenzione abarca@regione”lazio.it

Oggetto: Campagne vaccinali: deliberazione intersindacale delle O.O.S.S. della Medicina Generale e della Pediatria di Libera Scelta

Le O.O’S.S. della Medicina Generale e della Pediatria di Libera scelta, riunite il 29.08.2019 chiedono alle S.V. che nell’incontro previsto il 5 settembre p.v., relativo alla presentazione e approvazione dei protocolli antinfluenzale a antipneumococcico, sia presente la Direzione Regionale.

Le o.o.S.S. ritengono condivisibili i protocolli trasmessi, salvo alcune modifiche quali, ad esempio, l’integrazione del modulo di consenso informato con la firma del paziente per l’autorizzazione al trattamento dei dati.

Chiedono inoltre, per evitare la dispersione delle dosi non utilizzate, di prolungare la campagna vaccinale al 28.02.2020, in considerazione delfatto che la cooperazione applicativa, consente un monitoraggio puntuale e costante dell’andamento della campagna stessa anche in terminidi dosi non somministrate. Questi vaccini potrebbero pertanto essere messi a disposizione nel mese di febbraio per completare la campagna vaccinale riducendo i resi.

Le O.O.S.S. raccomandano inoltre che la tempistica della distribuzione delle dosi vaccinali ai MMGIpLS non superi il 3l ottobre 201_9.

Le O.O.S.S. congiunte della Medicina Generale e della Pediatria di Libera Scelta stigmatizzano come Ia remunerazione base della vaccinazione sia di fatto ferma al “secolo scorso” e ne richiedono pertanto la
rimodulazione aisensi dell’art. 59bis dell’ACN vigente della Medicina Generale e dell’ACN art.L comma bvigente dei PLS.

Ciò detto, la presenza della Direzione Regionale è necessaria per affiontare le problematiche relative
all’attuazione dell’Art.4 della DCA 565 22.12.201-7, attualmente disatteso, e della necessaria valorizzazione economica.

Roma , 29 agosto 2019

Print Friendly, PDF & Email
Top

Il presente sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Sul sito trovi il documento che fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli. maggiori informazioni privacy e Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi