Siete in
Home > Comunicati > INFLUENZA: Siglato il protocollo per la campagna vaccinale nel Lazio il testo ufficiale e le novita’

INFLUENZA: Siglato il protocollo per la campagna vaccinale nel Lazio il testo ufficiale e le novita’

vaccinazioneee thumb medium250 250

 Con la sigla del protocollo d’intesa tra le OOSS della medicina generale e la Pediatria di libera scelta, parte ufficialmente la campagna vaccinale antinfluenzale ed anti pneumococcica 2019-2020 .
La FIMMG, profondamente convinta dei vantaggi di una vaccinazione estesa a numeri sempre maggiori di popolazione a rischio di contagio, ha sostenuto nei tavoli la necessità di incrementare le percentuali di soggetti vaccinati soprattutto nelle aree più fragili come quelle degli anziani costretti al proprio domicilio.
In considerazione di ciò è stato richiesto alla regione un riconoscimento professionale adeguato all’impegno della categoria anche in considerazione delle difficoltà incontrate nelle campagne degli ultimi anni. Possiamo ritenere soddisfacenti i risultati ottenuti , di seguito dettagliati, anche e soprattutto in considerazione della persistenza del Piano di rientro che obbliga la regione a limitare i propri investimenti.
Il segnale di attenzione alla categoria , richiesto più volte nei tavoli, è stato confermato anche dall’impegno regionale di ottenere una distribuzione omogenea dei vaccini in tutte le diverse realtà regionali che tenga conto dei tempi previsti dal protocollo.
E’ stato inoltre garantito da parte regionale l’impegno per la tempistica di erogazione dei compensi che quest’anno è stata deficitaria in molte ASL.

Ecco le principali Novita’:

a) Regione e OOSS si impegnano al raggiungimento nella CVA 2019-2020 dell’obiettivo del 54% di copertura del totale della popolazione anziana regionale (over 65anni)
b) È riconosciuta per le vaccinazioni effettuate a domicilio del paziente una extra remunerazione di € 4,37 (per un totale di € 10,53). IL numero delle vaccinazioni eseguite a domicilio non deve superare il tetto del 20% del totale dei vaccini eseguiti complessivamente dal singolo medico.
c) Viene abbassata la soglia d’ingresso per l’attribuzione dell’incentivo di risultato al MMG dal 60 al 55% della popolazione ultra 65 enne. I MMG che raggiungeranno tale soglia avranno un incentivo di € 3,00 per ogni soggetto anziano vaccinato compreso tra il 55 e il 59,9% . Nessuna modifica rispetto al protocollo si avrà per le percentuali superiori al 60%. Tali disponibilità verranno riconosciute comunque e non sono vincolate al raggiungimento dell’obiettivo regionale di copertura del 54%
d) In caso di raggiungimento di tale soglia regionale (> 54%) verrà riconosciuto un ulteriore incremento di € 2,00 nel caso delle somministrazioni domiciliari pari a € 12,53 (anche qui per massimo il 20% del totale dei vaccinati)
e) Per tutti i MMG che abbiano raggiunto un livello di copertura della popolazione anziana pari al 55% viene riconosciuto un incentivo complessivo di €4,00 per ogni anziano vaccinato in eccesso rispetto al numero di soggetti da vaccinare (scompare la soglia del 60%)
f) La disponibilità del pagamento della quota base verrà effettuata entro il mese di giugno 2020
g) Per quanto riguarda la cooperazione applicativa si rimanda ai rispettivi comitati regionali

IL VERBALE DI INTESA

IL PROTOCOLLO PER LA VACCINAZIONE ANTIINFLUENZALE

IL PROTOCOLLO PER LA VACCINAZIONE ANTIPNEUMOCOCCICA

Print Friendly, PDF & Email

Allegati

Top

Il presente sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Sul sito trovi il documento che fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli. maggiori informazioni privacy e Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi